Idroterapia domestica

Le numerose applicazioni dell’idroterapia

idroterapiaLa scoperta dell’acqua calda (e fredda)

Una risorsa semplice e alla portata di tutti per usufruire anche a casa propria dei benefici di frizioni, inalazioni e docce calde o fredde. Per alleviare i dolori di un’artrite, smaltire un raffreddore. O per eliminare le fatiche di una giornata di stress

Di Elias Moreno

L’acqua è da sempre un simbolo di purificazione, guarigione fisica e spirituale. Eppure non sempre le sue possibilità terapeutiche sono state considerate nella giusta luce. Tra i personaggi del passato a cui dobbiamo una sua progressiva rivalutazione, fondando l’idroterapia, c’è l’abate Kneipp nel secolo XIX, ma anche tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento si contano altre prestigiose figure di medici tra cui J.H. Kellog, conosciuto per gli omonimi prodotti da colazione, che diede un notevole impulso affinché l’idroterapia si diffondesse all’interno della moderna scienza medica.
Oggi le varie applicazioni idroterapiche sono diventate di ampia diffusione. Noi stessi, grazie al programma di benessere Newstart (per informazioni, Tel. 800/865167800/865167 800/86516), offriamo sedute di idroterapia per ottenere numerosi benefici per l’organismo. Ma idroterapia non significa solo ricorrere a strutture qualificate e a impianti specifici. Esiste una forma di cura con l’acqua domestica e alla portata di tutti che vale la pena scoprire (o riscoprire).
Vi proponiamo alcune applicazioni da fare a casa propria che non vogliono sostituirsi alle cure mediche vere e proprie ma che possono darvi un certo sollievo per diversi disturbi articolatori e dell’apparato respiratorio. E anche essere utili per smaltire lo stress di una faticosa giornata lavorativa.

Bagno caldo per i piedi

Si tratta di un semplice trattamento indicato contro le infiammazioni e i problemi di circolazione, in caso di raffreddori, bronchiti e polmoniti. Se si associa a un bagno caldo per le mani, può donare un certo sollievo per i dolori di testa di origine vascolare (emicranie).

Che cosa occorre

  • Secchio da 7-10 litri.
  • Accappatoio.
  • Asciugamano di spugna.
  • Compresse fredde con ghiaccio o un tampone di ghiaccio.
  • Recipiente di acqua molto calda.
  • Alcol per frizioni.
  • Termometro.
  1. Sedetevi su una sedia.
  2. Versate acqua calda nel recipiente previsto per il bagno. L’acqua deve essere mantenuta alla temperatura di 39,5°C. Il termometro vi aiuterà a tenerla sotto controllo.
  3. Immergete i piedi nel recipiente e ponete una compressa di ghiaccio sul collo.
  4. Aggiungete acqua calda di volta in volta, aumentando leggermente la temperatura dell’acqua, ma senza superare i 43°C.
  5. Controllate la respirazione. Eventualmente sostituite le compresse di ghiaccio da mettere sul collo per averle sempre fredde.
  6. Il bagno deve durare dai 10 ai 20 minuti. Dopo il bagno, versate acqua fredda sui piedi, poi asciugateli con l’asciugamani, frizionandoli energicamente.
  7. Frizionate tutto il corpo con alcol e in seguito assicuratevi che il corpo e i piedi siano ben asciutti.
  8. Sdraiatevi ora su un letto per un’ora o due. Se fate questo bagno di sera, vi faciliterà un buon riposo notturno.

Attenzione: questo trattamento è controindicato in caso di disturbi vascolari periferici o diabete, a meno che il medico non vi abbia fatto una specifica prescrizione. Non deve essere utilizzato da chi soffre di geloni ai piedi.

Inalazioni

Le inalazioni costituiscono un eccellente trattamento per laringiti, sinusiti, bronchiti e polmoniti. Questo trattamento fornisce aria calda e umida alle mucose congestionate e ha un effetto espettorante. Il muco viene fluidificato e può essere eliminato più facilmente dai bronchi.

Che cosa occorre

  • Bollitore.
  • Formare un imbuto con del cartoncino per permettere al vapore che fuoriesce possa risalire verso il naso o la bocca.
  • Si possono aggiungere nell’acqua alcune gocce di olio essenziale di eucalipto o di pino.
  1. Copritevi con una coperta calda.
  2. Eseguite l’inalazione per 15-20 minuti. Potete ripetere l’operazione più volte al giorno.
  3. Se avvertite troppo caldo e cominciate a sudare, fate seguire all’inalazione una doccia tiepida.

Fomentazioni

Una fomentazione è un trattamento che consiste nell’utilizzare gli effetti del calore umido, applicando sul corpo delle pezze di stoffa scaldate con l’acqua calda o il vapore. Le fomentazioni permettono al calore di attraversare la pelle e penetrare fino ai muscoli. Si ottiene così un maggior afflusso di sangue fino agli organi situati più in profondità. È un trattamento particolarmente utile per l’artrite cronica, dolori muscolari, nevralgie. Dà sollievo anche in caso di bronchiti, influenza e altre infezioni respiratorie.

Che cosa occorre
  • Pentola d’acqua bollente.
  • Quattro pezze o più per applicare la fomentazione (è preferibile utilizzare della lana che mantiene meglio il calore). Si potrà tagliare una coperta in pezzi da 60 a 90 cm.
  • Due asciugamani di spugna.
  • Un guanto.
  • Bacinella di acqua fredda.
  • Alcol a 70° per le frizioni.
  1. Prendete 2 o 3 pezze e piegatele in tre.
  2. Immergetele nell’acqua bollente.
  3. Tirate fuori una di queste pezze e strizzatele con cura. Ponetela in una seconda pezza asciutta e avvolgete quest’ultima attorno a quella bagnata. La combinazione delle due pezze, asciutta e umida, permette l’applicazione del principio di fomentazione.
  4. Proteggete la pelle con un’asciugamani.
  5. Ponete le pezze preparate precedentemente su alcuni punti della schiena, ventre, petto o altre parti da trattare.
  6. Potete così coprire le pezze per la fomentazione con una seconda asciugamani per evitare una perdita di calore troppo rapida.
  7. Nel momento in cui la fomentazione si è raffreddata di qualche grado (dopo 5-10 minuti), sostituitela con una nuova.
  8. Applicate compresse fredde su collo e testa.
  9. Praticate il trattamento per 20-30 minuti.
  10. Concludete il trattamento con una frizione a base di alcol.

Le fomentazioni sono uno dei migliori trattamenti che esistono. La fonte di calore può essere costituita anche da una stufa.
Chi soffre di cattiva circolazione agli arti inferiori (tranne ogni tipo di disturbo cardiaco) ottiene un certo giovamento.

Applicazioni di ghiaccio

Si utilizza localmente su articolazioni o muscoli. Dà sollievo in caso di dolori e previene i gonfiori alle estremità. Un’applicazione di ghiaccio consente anche di arrestare un ematoma.
L’applicazione di ghiaccio è efficace per trattare le infiammazioni acute al livello delle articolazioni, come le artriti reumatoidi. È il miglior trattamento contro storte, contusioni e piccole ferite. È anche efficace per trattare dolori provocati dall’infiammazione della borsa sierosa.

Che cosa occorre

  • Due asciugamani di spugna.
  • Un pezzo di tessuto di flanella di circa 12 cm per 12.
  • Borsa di plastica di medie dimensioni.
  • Ghiaccio a cubetti.
  1. Mettete il ghiaccio in un’asciugamani asciutta, comprimendolo bene fino a ottenere una compressa di 3 cm di spessore e una larghezza sufficiente per coprire la zona da trattare. Chiudete con una spilla di sicurezza.
  2. Ponete il pezzo di flanella sulla parte da trattare.
  3. Ponete la compressa di ghiaccio sulla flanella.
  4. Ricoprite la compressa con il sacco di plastica per mantenere l’umidità all’interno.
  5. Mettete il tutto in un’altra asciugamani di spugna.
  6. Lasciate agire per circa 30 minuti.

Attenzione: non applicate ghiaccio più di 30-40 minuti di seguito. Nel momento in cui il ghiaccio si scioglie e consigliabile ricoprire il tutto con un telo di plastica.

Doccia alternata

Se vi sentite giù di tono quando vi alzate la mattina, anche dopo una buona notte, eseguite una doccia alternata. Di che si tratta? È un metodo tonificante molto efficace che vi dà energia che potete utilizzare nel tempo, al contrario degli effetti di caffè e altri eccitanti che, una volta esauriti, vi lasciano più apatici e stanchi di prima.

Che cosa occorre

  • Doccia
  • Grande asciugamani di spugna
  1. Cominciate con una doccia calda e aumentate la temperatura progressivamente fino al limite di sopportazione.
  2. Passate dal caldo al freddo e restate sotto il getto d’acqua per 15-30 secondi.
  3. Passate di nuovo all’acqua molto calda per un altro minuto, poi ancora sotto l’acqua fredda per 30 secondi.
  4. Ripetete l’operazione alternando acqua calda e fredda.
  5. Completate la doccia a temperatura corporea.

Miscelare caldo e freddo accelera l’attività cardiaca e stimola la circolazione. Ha un effetto positivo sull’apparato respiratorio, aumentando l’intensità e il ritmo della respirazione. Di fatto, il numero dei globuli bianchi aumenta, stimolando l’attività del sistema immunitario. Diminuisce così la frequenza di raffreddori e di altre infezioni simili.

Attenzione: Questo trattamento non deve essere applicato in caso di patologie cardiache e disturbi epatici o renali.

Frizioni fredde

La frizione ha un effetto simile a quello della doccia calda e fredda; anzi, è un po’ più stimolante anche se richiede movimenti più energici nella sua applicazione. Anche in questo caso questo tipo di frizioni stimola il sistema cardiovascolare e rinforza la resistenza del sistema immunitario. L’ideale è che essa sia applicata da un’altra persona, ma si può praticare anche da soli

Che cosa occorre:

  • 1 bacinella d’acqua, meglio se ghiaccia.
  • 1 asciugamani di spugna.
  • 2 guanti.
  1. Immergete i guanti nell’acqua fredda e strizzateli.
  2. Cominciate a frizionare partendo dalla mano, continuando sull’avambraccio e poi il braccio. Frizionate con energia fino a fare arrossire la parte interessata.
  3. Asciugatevi con cura e poi eseguite la stessa operazione sull’altro braccio.
  4. Di tanto in tanto, immergete il guanto nell’acqua affinché sia sempre ben freddo.
  5. Eseguite altre frizioni sul petto e, se avete qualcuno che vi aiuti, sulla schiena.
  6. Ora asciugatevi prima di proseguire su collo e viso.
  7. In seguito passate ai polpacci e, in ultimo, alle cosce.

Questo trattamento deve durare al massimo 10 minuti, seguendo le stesse precauzioni segnalate per la doccia alternata.

Ringraziamo Vita & Salute per l’offerta di alcuni articoli tratti dal suo archivio.

Vita e salute      Torna su
Share Button