La chiesa

firmfoundation_main«La chiesa, così com’è concepita negli scritti neotestamentari e vissuta nel periodo apostolico, è la comunità dei credenti che accettano Gesù Cristo come Signore e Salvatore e pongono la rivelazione divina alla base della propria solidale esperienza di fede.

In continuità con il popolo di Dio dell’Antico Testamento, la chiesa è chiamata a svolgere una missione nel mondo: di servizio e di evangelizzazione. L’invito di Gesù rivolto agli apostoli è diretto a tutti i credenti: “Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osse.rvare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell’età presente” (Matteo 28:19,20).

La chiesa riceve la propria autorità direttamente dal suo fondatore e capo, Gesù Cristo, e dalla Parola di Dio.

La chiesa è la famiglia di Dio e come tale deve realizzare al suo interno un clima di ordine, solidarietà, impegno. La chiesa che il Nuovo Testamento presenta è una comunità in cui si entra a far parte per scelta responsabile, per accettazione di Cristo, non per etnia o per nascita. La chiesa è un’istituzione democratica, le cui decisioni devono essere in armonia con la rivelazione e gli insegnamenti di Dio, e in cui i vari compiti sono assegnati in base alle scelte responsabili dei suoi membri.

In una celebre immagine paolina la chiesa è definita come “il corpo di Cristo”; questa espressione offre un’idea chiara dello spirito di unità, di simpatia, di tolleranza e d’amore che deve regnare fra coloro che, sapendosi salvati dalla grazia divina, si uniscono per compiere la sua missione. L’esperienza cristiana senza la comunità è imperfetta perché manca di una dimensione essenziale, quella orizzontale. Il credente è chiamato a percorrere il suo cammino con gli altri suoi fratelli per crescere insieme seguendo le orme di Gesù Cristo» (V. Fantoni e R. Vacca).

In sintesi

La chiesa è la comunità dei credenti che confessano Gesù Cristo come Signore e Salvatore. Come il popolo di Dio dell’Antico Testamento, siamo chiamati a distaccarci dal mondo e unirci per il culto, per la comunione fraterna, per lo studio della Parola, per la celebrazione della Cena del Signore, per il servizio nei confronti di tutta l’umanità e per la proclamazione mondiale del Vangelo. La chiesa trae la sua autorità da Cristo, che è la Parola incarnata, e dalle Scritture, che sono la Parola scritta. La chiesa è la famiglia di Dio: adottati da lui come figli, i suoi membri vivono secondo il nuovo patto. La chiesa è il corpo di Cristo, una comunità di fede della quale Cristo stesso è il capo. La chiesa è la sposa per la quale Cristo è morto per santificarla e purificarla. Al suo ritorno in gloria, egli la presenterà come chiesa gloriosa, chiesa fedele di tutte le epoche, acquistata con il proprio sangue, senza macchia né ruga, ma santa e irreprensibile.

Confrontare:

Genesi 12:3; Atti 7:38; Efesini 4:11-15; Efesini 3:8-11; Matteo 28:19,20; Matteo 16:13-20; Matteo 18:18; Efesini 2:19-22; Efesini 1:22,23; Efesini 5:23-27; Colossesi 1:17,18.

«La chiesa deve operare in favore della salvezza dell’uomo. Essa è stata organizzata per servire; la sua missione consiste nel portare il Vangelo al mondo; il suo scopo è quello di riflettere nel mondo la pienezza e la perfezione della natura divina. I suoi membri, che Dio ha chiamato dalla tenebre alla sua meravigliosa luce, devono rivelarne la gloria» (Ellen G. White, Gli uomini che vinsero un impero, Edizioni Adv, Impruneta, 1989, p. 7).

Past. Francesco Zenzale

Fondamenti Biblici     Torna su
Share Button