Quattro parole per definire l’amore

  1. L’amore philía

10999517_445511102284119_2969982913564734668_nSiamo tutti d’accordo che l’amore non è soltanto desiderio o istinto. Vi è una forma d’amore che si distingue per un sentimento di affinità e di affetto condiviso. I greci hanno chiamato questa forma d’amore philía, descrivendola con il verbo philéo: amare nel senso di apprezzare e provare affetto.

Questa faccia dell’amore è molto comune e tocca diverse relazioni che sono al di fuori della sfera familiare e sentimentale. Contrariamente all’amore di chi si innamora e segue la legge del tutto o niente («O mi ami, o non mi ami»), philía ha una gamma infinita di forme e di gradi. Questa forma di amore consiste nella soddisfazione di una relazione affettiva per mezzo di legami più o meno stabili che si concretano idealmente con l’amicizia.

La caratteristica dell’amore philía (amicizia) è la reciprocità. Possiamo innamorarci (eros) senza ricevere niente in cambio. L’amicizia (philía) non esiste veramente se non è condivisa. Se non c’è soddisfazione reciproca non c’è vera amicizia.

L’amore eros c’impedisce spesso di vedere l’altro com’è realmente perché ci s’innamora appassionatamente dell’altro idealizzandolo. Nell’amicizia, invece, è proprio la realtà dell’altro che ci attira.

L’amore philía è fatto di ammirazione e contemporaneamente di accettazione dell’altro, indipendentemente dalle circostanze. Contrariamente a eros, philía è un sentimento molto stabile: «L’amico ama in ogni tempo» (Prv 17:17), «C’è un amico che è più affezionato di un fratello» (Prv 18:24).

Una bella storia di amicizia tra due uomini è quella di Davide e Gionatan, nonostante che il padre di quest’ultimo fosse nemico giurato di Davide (1 Sam 18:1-5; 20:1-42; 2 Sam 1:26). Gesù ha vissuto con i suoi discepoli un rapporto di amicizia, ed è questo il modello supremo per le nostre amicizie (Gv 15:12-17).

Buona Pasqua!

Pastore Francesco Zenzale F.zenzale@avventisti.it cell. 366.5337995
Contatto skype: francesco.zenzale
Corsi di formazione online: Il senso della vita” – “Il libro di Daniele” – “L’Apocalisse” – “Ascolta la Parola” – “La Bibbia: Istruzioni per l’uso” – “Alla conquista dell’autostima” – “Quale Maria?”.

Share Button