43. La legge, il sabato e la natura dell’uomo nel Protestantesimo

scroll_main1Ho avuto il privilegio di essere invitato a parlare di Gesù e a tenere degli incontri nelle comunità valdo – metodiste e presso la comunità battista, e ho avuto la gioia di conoscere dei fratelli e delle sorelle fortemente coinvolti nell’esperienza spirituale e nel condividere la Parola e la presenza di Gesù. Uomini e donne che mi hanno accolto come uno di loro e trasmesso affetto sincero. Grazie! Ma sono rimasto stupito dal modo in cui Paolo Castellina, nella sua apologetica, esamina alcuni insegnamenti della Chiesa avventista. Francamente, mi sarei aspettato qualcosa di teologicamente approfondito che mi aiutasse a capire le sue confutazioni, il perché secondo lui alcune «dottrine sono aberranti». Piuttosto che partire dal testo sacro per fare delle semplici considerazioni, ha preferito richiamarsi a Giacinto illuminato Butindaro per la confutazione del Santuario celeste e del giudizio investigativo. Che cosa spinge uomini e donne ad agire in questo modo, pensando che sia un modo come un altro di annunciare l’evangelo?

Per la richiesta di questo e di altri studi riportati nella categoria Apologetica (max. 4 per settimana), compila il modulo

MODULO RICHIESTA

Share Button