Innamoramento e Amore

283805_701117fd453579e5081f29293ef21125_large“L’amore rimane uno tra i misteri più grandi dell’universo, capirlo vorrebbe dire capire l’uomo nei suoi lati più nascosti.” “Le più grandi acque non potrebbero spegnere l’amore, e dei fiumi non potrebbero sommergerlo… perché l’amore è forte come la morte”- Cantico dei Cantici

Tipologia

  •  Amore erotico: l’altro oggetto da possedere
  •  L’amore genitoriale – filiale
  •  L’amore amicizia: Gionathan – Davide (1 Samuele 18:1-4)
  •  L’amore sociale
  •  L’amore per se stesso

“Amare significa essere pronti a condividere se stessi, la propria persona, a dare e donarsi per l’altro, fino al sacrificio della propria vita”. (Vandenvelde)

L’amore immaturo

L’amore immaturo è un amore condizionato dai bisogni non soddisfatti nelle fasi della crescita, quindi è un amore inquinato da ferite emozionali.

Amore Simbiotico:

– Forma passiva: sottomissione – masochismo

– Forma attiva: dominio – sadismo

Amore fissato sull’immagine del genitore:

ricerca di protezione, tenerezza e d’affetto nell’altro.

Amore platonico:

è vissuto solo nella fantasia – non si esprime il desiderio sessuale

“Tutti gli errori degli anni precedenti – la mancanza d’amore, la strumentalizzazione, l’iperprotezionismo, ecc., possono ipotecare gli amori dei giovani che non riescono a rompere i legami infantili con i genitori o che li spingono a riprodurre con il compagno, relazioni di sottomissione o di dominio invece che incontrarlo nella sua verità in un rapporto paritario” (E. From).

“L’amore immaturo rimane centrato sul sé, la persona cerca di non amare ma di essere amata. L’amore immaturo dice: ti amo perché ho bisogno di te! L’amore maturo, che comprende anche l’amore di sé, che è incontro reale con l’altro, dice: ho bisogno di te perché ti amo!”

L’innamoramento

“L’innamoramento è una rivoluzione mentre l’amore sarebbe una riforma” (Pignatelli).

Implica:

  1. “un’identificazione nell’oggetto (partecipazione mistica) rinunciando alla propria identità e stabilendo con esso legami simbiotici; oppure implica un’esclusione dell’oggetto, per cui il sentimento autoriflessivo e narcisistico – si ama in fondo se stessi”. Pignatelli
  2. “Lo stato nascente di un movimento collettivo a due.., un processo in cui l’altra persona, quella che abbiamo incontrato che ci ha risposto, ci s’impone come oggetto pieno di desiderio” (Alberoni)

L’innamoramento è caratterizzato dall’intensità e dalla tumultuosità dei sentimenti e dalle sensazioni, l’idealizzazione della persona amata, la convinzione d’aver trovato l’essere unico che da sempre si cercava e che riempie l’esistenza di senso.

L’innamoramento: il vissuto

La sensazione d’essere preda dell’amore: l’amore era finalmente esploso… una cosa che non riuscivo a controllare, era più grande di me.

La Simbiosi – l’isolamento: non smetteva mai di dirmi che mi amava, che mi voleva solo per sé.., mi baciava sempre.., e le altre per lui, Oh! Non le degnava di uno sguardo.

Il bisogno incessante di essere assicurato sull’amore dell’altro: “Io cercavo sempre di capire cosa lei provasse per me. Volevo continuamente sentirmi dire che lei voleva bene solo a me, ed io trovavo qualsiasi futile ragione per dirgli di no che non era vero perché tu hai fatto questo e questo…”

Il bisogno di darsi continui regali.

La sensazione di formare una sola persona: un rapporto fondato sull’attrazione fisica con un forte senso di sottomissione e di protezione.

L’idealizzazione: la caratteristica costante dell’innamoramento messa rilievo da molti autori è la sopravvalutazione dell’oggetto amato che viene identificato con l’ideale dell’io e su cui viene proiettato il contenuto di questo ideale.

La paura della troppa felicità e quella di perderla: che cosa voglio dalla vita… e se….

Tutta la vita si ristruttura attorno all’amante: “Lei entrò nel centro della mia vita, giostravo tutto attorno alla sua figura, alla sua immagine, al bisogno che avevo di vederla”

Tutto lo spazio psichico è occupato dalla persona amata: sogni, anche ad occhi aperti e insonnie… Di notte non riuscivo a dormire!

“Nell’innamoramento il sentimento raggiunge punte altissime d’intensità e si carica di aggettivi come – divampate – estatico – straziante – urlante – drammatico – ribelle – prepotente – violento – ecc.; Consente di provare lo stupore della scoperta e l’ebbrezza dell’assoluto, in quanto riversa sull’oggetto prescelto la totalità delle aspirazioni; rende l’oggetto bersaglio delle proiezioni massime possibili, che, pur agganciandosi a spunti favorevoli offerti dall’interlocutore, ne ignora la realtà e ancor più gli aspetti negativi” (Pignatelli).

Aspetti positivi per l’adolescente

  • Determina autonomia, decentramento dai genitori
  • Coadiuva nello sviluppo della personalità
  • Definisce la propria identità
  • Contribuisce all’accettazione del proprio corpo
  • Permette lo sviluppo delle proprie potenzialità
  • Aiuta a superare le insicurezze
  • Migliora i rapporti interpersonali

Riepilogo

“L’innamoramento è una rivoluzione mentre l’amore sarebbe una riforma” (Pignatelli).

“Per amare l’altro non basta compiacersi della sua bellezza e bontà.., ma bisogna sintonizzassi con i suoi risvolti oscuri, imprevedibili, ambigui, di apparenza sgradevole, compromettersi cioè con l’ombra” (Pignatelli).

“L’amore va costruito, non è solo sentimento, ma anche volontà, che richiede un insieme di virtù e la capacità … Amare vuol dire conoscere l’altro nella sua realtà, al di là delle nostre proiezioni, dei nostri desideri. Amare è anche consapevolezza che la felicità non dipende solo dalla persona amata, che ognuno deve avere la possibilità di sviluppare la propria personalità anche nei rapporti con gli altri” (E. From).

“L’innamoramento è la fusione di due momenti, l’amore la sintesi di due storie di vita” (Lutte).

“Solo in Cristo si può contrarre con sicurezza l’unione matrimoniale. L’amore umano deve trarre i suoi più stretti legami dall’amore divino. Solo dove regna Cristo ci può essere affetto vero, profondo, senza egoismo” (Sulle Orme del Gran Medico, p. 151)

L’uomo più felice è quello che è in grado di collegare la fine della sua vita con l’inizio di essa.

Past. Francesco Zenzale

Teenagers      Torna su
Share Button